MEDIA

2015-04-09 ‖ web

Tuttosport - Juventus, solo gli enigmi tengono Pirlo prigioniero

TORINO - Sessanta minuti, non uno di più. E' il tempo che avete a disposizione per uscire dalla Room escape di Intrappola.to a Torino. Per liberarvi dovete chiedere aiuto al vostro cervello, per utilizzare gli indizi sparsi in giro e risolvere gli enigmi di chi vi tiene prigioniero. Un gioco di squadra, visto che si può partecipare da un minimo di due a un massimo di sei persone. Un gioco estremamente difficile poiché, da quando Stefano Gnech ha avuto l'idea di realizzare la stanza in via PrincipeTommaso, la percentuale di successo è circoscritta a un misero 2%. Non c'è riuscito neppure Andrea Pirlo che, mercoledì, è stato rinchiuso insieme con i figli Nicolò e Angela. La sua squadra ha raggiunto un 42% di livello – risultato più che lusinghiero – ma ha dovuto arrendersi alle difficoltà degli enigmi. Un momento che il centrocampista della Juventus e della Nazionale ha ricordato sulla sua pagina Facebook, con una foto di gruppo e la soddisfazione di poter dire che è «sempre bello passare del tempo con i miei figli». Prossimo obiettivo: provare la Extended Room, altra stanza diabolica di Intrappola.to.