MEDIA

2016-02-07 ‖ press

Brescia Oggi - Nei segreti dell’escape room

Una porta, poi un’altra, e ci si imbatte nel primo rebus, risolto il quale si entra nel tormentone del momento: Intrappola.to, una via di mezzo tra un gioco di ruolo e una caccia al tesoro. Bresciaoggi lo ha provato con una squadra di sei giornalisti, che in via Lechi 52 – sede della misteriosa escape room - ha verificato sul campo il segreto del successo di questo nuovo passatempo (le prenotazioni serali, per tutto il mese di febbraio, sono già al completo). Svelare in cosa ci si imbatte una volta varcato l’ingresso rovinerebbe la sorpresa ai futuri giocatori, ma di certo i sessanta minuti concessi per risolvere enigma dopo enigma sono tempo ben speso, in cui si fa lavorare il cervello. Il gioco consiste nel trovare le combinazioni necessarie per aprire ante, cassette di sicurezza e lucchetti attraverso procedimenti logici e, soprattutto, intuizioni. Niente di matematico o domande di cultura generale, solo capacità di collegamento e prontezza. Il countdown inesorabile nel dislay sulla parete non lascia scampo e concorre a rendere il ritmo più incalzante. Giocare di squadra è essenziale perché spesso, per arrivare a una soluzione, ci si deve confrontare facendo un collage di più percezioni. Quando sembra che il vuoto abbia la meglio, ecco che arriva la folgorazione, grazie alla quale si passa al rebus successivo. NULLA VA TRALASCIATO perché tutto può condurre alla soluzione, da un segno sul muro al colore di un oggetto, fino a un banale foro nell’angolo della parete. Completa

CONTACT US