MEDIA

2016-01-19 ‖ web

La Provincia di Varese - Intrappola.to: Apre in città la stanza che ti intrappola

Se la Francia è ancora orgogliosa di difendere la sua lingua – e traduce la parola computer con ordinateur – l’Italia sta imbastardendo, sempre di più, il proprio idioma con prestiti – anche inutili – da altre lingue. Gli inglesismi spopolano e oltre all’inflazionatissimo selfie – che significa semplicemente autoscatto – ce n’è un altro che sta diventando popolare. Ci riferiamo a escape room: una stanza dalla quale bisogna fuggire. Il nuovo divertimento sembra masochistico ma, secondo i sociologi che si stanno occupando di questo fenomeno, ormai già di tendenza, è un modo per mettersi alla prova cercando di cavarsela da soli. Dai corsi di sopravvivenza a... Negli anni Ottanta facevano tanto rumore i corsi di sopravvivenza e imprenditori di successo si catapultavano in boschi e foreste per tentare di oltrepassare ponti tibetani e trascorrere le giornate senza energia elettrica. Oggi, invece, alcune famiglie inseguono il divertimento nelle escape room e, già due anni fa, sul blog del Corriere “Italians”, tenuto dal giornalista Beppe Severgnini, una signora scriveva: «Abbiamo provato il gioco dell’escape room in famiglia... Pazzesco come il gioco faccia subito emergere la diversa forma mentis dei partecipanti: i due figli maschi ci lasciavano senza parole con intuizioni semplici e risolutive quando le nostre ipotesi risultavano macchinose e dispersive. Non siamo riusciti ad uscire in tempo ma ci siamo piaciuti». Presto potranno provare l’ebbrezza di stare chiusi in una stanza

CONTACT US