MEDIA

2015-10-06 ‖ web

Legnanonews - Intrappolati in cantina: a Legnano in fuga per gioco

Sessanta minuti per uscire da una stanza piena di rompicapi e trabocchetti: dopo Torino, Milano Genova e Rimini, anche a Legnano approda il gioco "Intrappola.to", la prima "escape room" italiana pronta a mettere a dura prova l'ingegno dei legnanesi. L'inaugurazione avverrà sabato 10 ottobre. Gli ideatori sono i quarantenni Stefano Gnech, ingegnere e fotografo genovese, e Daniele Massano, giornalista torinese. Il gioco di fuga dal vivo, a Legnano, sarà ospitato in una stanza del Q-Zar in via per Castellanza (aperta dalle 15 alle 3 di notte). I partecipanti saranno chiusi in una stanza in semi-ombra a ricordare uno scantinato e per uscire dovreanno risolvere una serie di enigmi in un'ora. "Non serve una particolare cultura generale - ha spiegato Daniele Massano - ma solo capacità logiche e spirito di osservazione". Al momento della prenotazione verrà attivato un codice che, all’orario indicato, consentirà di entrare nella stanza. Nella cella una serie di indizi che potrebbero aiutare a trovare le chiavi e a scoprire le combinazioni. Si dovranno risolvere enigmi e ricostruire i meccanismi ideati dall'... aguzzino. Al suono delle campane se si è ancora nella stanza "sarete accompagnati sul patibolo", così si legge nel sito di presentazione. Per partecipare, ci si può iscrivere attraverso il sito www.intrappola.to o telefonicamente. Il costo del gioco è di 60 euro, e si può decidere l’orario in cui giocare in squadra