MEDIA

2015-09-14 ‖ web

Vocidicittà - Intrappola.to, si gioca chiusi in una stanza buia

È arrivato un nuovo gioco Intrappola.to che sta spopolando in tutta Italia. Nato sul modello delle escape room americane, da qualche mese è balzato tra le attrazioni più richieste e apprezzate. Sarete dentro una stanza buia e tra muri scrostati in 15 metri quadrati senza finestre come se fosse una panic room. A seconda della vostra dimestichezza con l’enigmistica e i videogiochi, avrete un’ora a disposizione per uscire dalla prigione di Intrappola.to e salvarvi dal patibolo virtuale. Digitato il codice si apre la porta magica. Da quel momento scattano 60 minuti di tempo per risolvere una serie di quiz logici e tentare di uscire dal luogo. Finora solo il 2% dei giocatori ce l’ha fatta. A Torino, secondo Tripadvisor, piace al punto che il mix di suspense e atmosfere horror è diventata la quarta attrazione della città dopo lo stadio della Juventus, il museo del cinema e quello egizio. Al momento della prenotazione riceverete un codice che all’orario indicato vi consentirà di entrare nella stanza. Nella cella troverete una serie di indizi che potrebbero aiutarvi a trovare le chiavi e scoprire le combinazioni. Dovrete risolvere degli enigmi e ricostruire i meccanismi ideati dal vostro aguzzino. Non perdete tempo, i minuti scorrono rapidamente e al suono delle campane se sarete ancora nella stanza sarete accompagnati sul patibolo. Il gioco inizia già al momento della prenotazione: non c’è accoglienza, né permessi, ci si trova sin da subito rinchiusi in una cella semibuia. Solo in