{ "@context": "http://schema.org", "@type": "Organization", "url": "http://intrappola.to", "logo": "http://intrappola.to/assets/img/intrappolato_quadrato.jpq" , "contactPoint": [ { "@type": "ContactPoint", "telephone": "+393347733737", "contactType": "customer service" } ] }

2015-09-09 ‖ web

Orsa Minore - Intrappola.to: un escape game per veri geni

Sessanta minuti. Enigmi da risolvere. Una stanza senza nessuna via d’uscita. Soltanto il 2% di possibilità di successo. Intrappola.To è il nuovo format di gioco che sta rivoluzionando il mondo delle escape room. Nato a Torino lo scorso gennaio, si è rapidamente diffuso tra il pubblico di ogni età ed oggi vanta già stanze di gioco a Roma, Milano, Genova e Rimini. Presto raggiungerà anche Venezia e Brescia. Con atmosfere che richiamano ai più la saga di ‘Saw‘ ma senza il rischio di doversi amputare una gamba per riacquistare la libertà. Abbiamo contattato Daniele Massano (l’Enigmista), uno dei due fondatori. Come è nata l’idea e chi sono le menti dietro a tutto questo? Intrappola.to lo abbiamo ideato io e Stefano Gnech. Siamo entrambi appassionati di giochi, film e letteratura; in tutti e tre questi ambiti c’è spesso una componente in comune che è quella di riuscire a fuggire da un luogo nel quale si è rinchiusi o una stanza nella quale si è intrappolati. Abbiamo quindi pensato a come trasportare nella realtà, nella vita reale, un’esperienza di questo genere e dopo aver fatto delle valutazioni abbiamo ideato un percorso di gioco che richiama fortemente questa componente, implementandolo prima qui a Torino, dove abbiamo aperto a gennaio, e poi, visto il grande successo immediato, abbiamo deciso di esportato in altre città.